Una delle punizioni che ti aspettano per non aver partecipato alla politica è quella di essere governato da esseri inferiori. 

                           (Platone)

Se vuoi vedere l'invisibile, osserva con occhi aperti il visibile.

                      (Talmud)

OFFRIRE SOSTEGNO SPIRITUALE ALLA BUONA POLITICA

Offrire  Sostegno Spirituale alla Buona Politica oltre che il nome è pure il compito assunto da un gruppo di lavoro attivatosi nel 2001 e proseguito ininterrottamente sino ai nostri giorni.

 

Le presenti note quale appello per la sottoscrizione di un “Manifesto di sostegno per la buona politica”; alla cui stesura provvederemo dopo aver ricevuto i contributi di quanti vorranno lasciarsi coinvolgere attivamente. L’invito è rivolto a tutte le realtà associative che hanno fra le loro finalità statutarie quella di voler contribuire per l’elevazione morale e spirituale del singolo e della collettività, operando: per la valorizzazione del bello e l’apprezzamento del vero, la salvaguardia della natura, la difesa di stili di vita non condizionati da modelli comportamentali imposti dall’attuale società iperconsumistica. Insomma, si tratta di un incitamento rivolto a quanti già operano per la diffusione d’ideali, valori, pratiche finalizzate alla restituzione dell’essere umano e della società a una dimensione libera dai costringimenti imposti dalla globalizzazione, dal dominio delle multinazionali, dal potere della finanza. Pensiamo, anche, al contributo che può essere dato da non poche case editrici, riviste, siti internet. Realtà varie, molto differenti l’una dall’altra, ma è proprio questa diversità a rendere prezioso il loro contributo che risulta ancor più utile, poiché univoca espressione di rifiuto della spersonalizzante ideologia oggi imperante a livello planetario.

“Meditazione in parlamento” è il nome dell’iniziativa proposta, a far data dal 1995, da “Offrire Sostegno spirituale alla buona Politica” e dalla C.N.I.I.T. per l’istituzione, a Montecitorio, di una sala di meditazione-aconfessionale, aperta anche al pubblico, per Deputati e Senatori, nonché di tutto il personale preposto al funzionamento del Parlamento italiano. Un po’ sull’esempio della “stanza delle preghiere” già allestita nel Parlamento tedesco, o della “sala di meditazione” delle Nazioni Unite. Nel corso di oltre venti anni, tale proposta ha coinvolto esponenti di diverso orientamento politico: dal Verde Gianni Mattioli, al forzista Umberto Giovine, fino a Giorgia Meloni, suscitando anche l’interesse dell’allora Presidente della Camera Fausto Bertinotti. Parimenti grande è stato l’interesse mostrato dalla stampa nazionale. Moltissime sono state le difficoltà, di varia natura, già superate, ma persiste la necessità di confronto su alcune complesse e delicate questioni, non ultima quella concernente le norme con le quali si dovrà provvedere a strutturare il “momento meditativo”. Quello inizialmente proposto prevedeva anche la possibilità di offrire a esponenti di varie tradizioni spirituali l’occasione di condurre delle periodiche sedute, di meditazione guidata, focalizzate su specifici “pensieri-seme”, espressione di tradizioni spirituali diverse, cui avrebbero dovuto far seguito dei momenti di condivisione. Percepiamo essere quello attuale il momento giusto per imprimere un’accelerazione a tale progetto e nell’ipotesi lo stesso dovesse realizzarsi - eventualità che abbiamo motivo di credere essere alquanto prossima - ci arroghiamo la prerogativa, l’unica, di proporre la titolazione della sala a Carlo Crocella, autentico Maestro di vita che ha fondato la propria esistenza sull’assunto che la tensione verso il metafisico deve essere coniugata al concreto impegno, che è cosa diversa dalla mera azione di testimonianza, per il miglioramento del contesto sociale e storico nel quale ci si trova a, contingentemente, esistere.

info:gregoriomariapagano@gmail.com    Offrire sostegno spirituale alla buona politica  

       consulta1991@tiscali.it                      Consulta Nazionale Interreligiosa e delle Istituzioni Tradizionali 

                                                                ENTRA IN RASSEGNA STAMPA